Home news News Novità dal Comitato Nazionale Vini
Novità dal Comitato Nazionale Vini Stampa E-mail
Scritto da Redazione    Lunedì 24 Gennaio 2011 11:50

Il Comitato Nazionale Vini ha deliberato su 13 richieste di riconoscimenti e modifiche di disciplinari di vini DOCG, DOC e IGT di varie Regioni italiane.

 
Per la Regione Abruzzo è stato dato parere positivo per il riconoscimento della DOC Villamagna la cui base ampelografica è impostata sul vitigno Montepulciano, e per la DOC Ortona composta dalle tipologie bianco e rosso. Le zone di produzione di entrambe le DOC ricadono nella provincia di Chieti.

 

Per la Regione Marche è stato dato parere favorevole al riconoscimento a DOCG della DOC Affida, mentre la DOC è cambiata in Terre di Offida dal cui disciplinare sono state estrapolate le tipologie transitate alla categoria della DOCG.
Infine è stato dato parere favorevole alla modifica del disciplinare di produzione della DOC Colli Maceratesi la cui principale integrazione è relativa all’inserimento della tipologia monovarietale Sangiovese.


Per la Regione Calabria è stata valutata positivamente la proposta di adeguamento del disciplinare di produzione della DOC Bivongi che prevedeva la corretta indicazione dei sinonimi del vitigno Gaglioppo che è compreso nella base ampelografica della tipologia rosso del sopra citato vino a DOC Bivongi.

 

Per la Regione Basilicata è stato dato parere positivo alla richiesta di modifica del disciplinare di produzione dei vini a DOC Terre dell’Alta Val d’Agri relativamente alla data di decorrenza dell’invecchiamento per le tipologia rosso e rosso riserva nonché per quanto riguarda le norme di confezionamento.


Per la Regione Lombardia il Comitato Nazionale Vini ha espresso il parere positivo riguardo alla richiesta di modifica del disciplinare di produzione dei vini a DOC Capriano del Colle la cui richiesta principale è stata l’introduzione delle nuove tipologie bianco e Marzemino.

 

Per la Regione Toscana sono state apportate modifiche ai disciplinari di produzione della DOC San Gimignano, le cui variazioni principali riguardano la modifica della base ampelografica della tipologia rosso, le norme relative alla zona di vinificazione delle uve ed altri aspetti di carattere tecnico-enologico.
Inoltre è stato dato parere favorevole per il riconoscimento della DOC dei vini Val d’Arno di Sopra o Valdarno nella quale sono state previste le sottozone Pietraviva e Pratomagno.

 

Per la Regione Lazio sono stati esaminate e valutate le richieste di modifica dei disciplinari di produzione di due vini, DOC Vignanello e DOC Cesanese di Affile, ed il vino a IGT Colli Cimini.

 

 

Newsletter Go Wine


Vuoi essere informato sui numerosi
eventi enoturistici Go Wine?
Allora iscriviti alla newsletter

Cerca nel sito

Tutte le news