Home press area
Press Area
La parola a Luigi Barbero, presidente dell’Ente Turismo Alba, Bra, Langhe e Roero Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 27 Giugno 2013 15:50

Il Festival della Cucina è ideato da Go Wine e si svolge con l’importante collaborazione e sostegno del Comune di Alba e dell’Ente Turismo Alba, Bra, Langhe e Roero.

Luigi Barbero, Presidente dell’Ente Turismo, ha da sempre sostenuto questa importante iniziativa: “E’ sempre un grande piacere sostenere iniziative di questo livello – afferma Barbero - che contribuiscono a promuovere le eccellenze enogastronomiche del territorio e forniscono uno spunto di comunicazione a livello nazionale”

Come si sta posizionando la grande cucina d’Autore nel contesto dell’offerta turistica del territorio di Langhe e Roero?
L’enogastronomia rientra a pieno titolo nell’offerta turistica tradizionale del nostro territorio. Negli ultimi anni il livello del settore è cresciuto notevolmente sia a livello qualitativo sia quantitativo: abbiamo assistito al 40% di crescita dei ristoranti e possiamo contare su 12 ristoranti con 1 stella Michelin, e uno con 3 stelle.  Da sottolineare che la crescita riguarda tutta la filiera, a cominciare dal produttore per finire al ristoratore. La cucina d’Autore è sicuramente molto apprezzata all’estero: lo dimostra il grande interesse di operatori e giornalisti che apprezza i nostri prodotti nelle varie iniziative promozionali in tutto il mondo proposte dal nostro Ente.

In momenti economici non facili come quelli in cui stiamo vivendo, come si registra l’andamento turistico sul territorio?
Il paese Italia sta attraversando negli ultimi anni un contrazione del settore turistico, dato legato al momento di crisi che stiamo attraversando a livello mondiale. I dati di Langhe e Roero viaggiano in un’altra direzione, in crescita da più di 10 anni. Basti pensare che dal 2002 al 2012 assistiamo a una crescita delle presenze del 171%.

 
Il Festival della Cucina premia Slow Food e Le Guide de L'Espresso Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 27 Giugno 2013 10:09

Nell’ambito della sesta edizione del Festival della Cucina verranno assegnati alcuni riconoscimenti. Per la prima volta i soggetti promotori dell’evento, ovvero l’associazione Go Wine con il Comune di Alba e l’Ente Turismo Alba, Bra, Langhe Roero, e il team degli chef hanno previsto di riservare un segno di attenzione a personalità ed enti che, con il lavoro, hanno contribuito a divulgare e valorizzare la cucina italiana e, nei fatti, anche la cucina di Langa e Roero. Un modo per testimoniare attenzione e gratitudine verso quanti hanno operato ed operano nel settore; un sentimento condiviso da tutti gli chef protagonisti del Festival.
L’occasione è quella più propizia: nel momento in cui il Festival intende portare sotto i riflettori la grande cucina di Langa e Roero e valorizzarla come una delle grandi capitali della ristorazione d’eccellenza, saranno gli chef ad un esprimere un gesto di attenzione verso persone ed enti che hanno operato con lungimiranza negli anni per dare voce alla grande cucina italiana, di cui il territorio di Langa e Roero è certamente uno dei leader.

Enzo Vizzari – Le Guide de L’Espresso.
Fino al 2000 ha ricoperto incarichi di direzione nell’ambito di Confindustria; da quasi quarant’anni si occupa professionalmente di enogastronomia, collaborando con diversi giornali e riviste: Brescia Oggi, Giornale di Brescia, L’Indipendente (alla fondazione), Grand Gourmet, Corriere della Sera, La Repubblica, L’Espresso. Dal 2001 dirige l’Area Guide del Gruppo Editoriale L’Espresso.
È Direttore e Curatore della Guida dei Ristoranti d’Italia (alla quale collabora dal 1983) ed è Direttore della Guida Vini d’Italia e della Guida Alberghi e Ristoranti d’Italia.
Scrive su L’Espresso e su La Repubblica. E’ uno dei membri permanenti del Grand Jury Européen du Vin. “Oscar del vino 2005”dell’Associazione Italiana Sommelier, come miglior giornalista; Premio Veronelli 2007 “alla carriera” come miglior giornalista enogastronomico.

Roberto Burdese – Slow Food Italia
Entra a 23 anni in Slow Food nel 1991, con un anno di servizio civile presso la sede dell’associazione. Lavora dapprima nella redazione della casa editrice, collaborando tra l’altro alle prime edizioni di Osterie d’Italia. S’impegna poi nello sviluppo internazionale della rete associativa, partecipando a numerosi viaggi con Carlo Petrini, in Europa e negli Stati Uniti.
Contribuisce in maniera determinante all’ideazione delle principali iniziative di Slow Food tra cui il Salone Internazionale del Gusto e il progetto dell’Agenzia di Pollenzo, che su iniziativa di Slow Food ospita ora un Albergo, la Banca del Vino e l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche. Attualmente è membro del Cda dell’Agenzia di Pollenzo Spa.
Ha partecipato attivamente anche alla crescita della rete di comunità del cibo collegate ai progetti dei Presìdi Slow Food e a Terra Madre. Nominato membro del Consiglio nazionale dell’associazione Slow Food Italia nel giugno 1998, dal luglio 2002 ha ricoperto la carica di Vicepresidente e l’11 giugno 2006  ne è diventato Presidente, carica riconfermata nel 2010.
A ottobre 2011 è stato tra i fondatori del Forum italiano dei movimenti per la terra e il paesaggio, che raccoglie circa 900 associazioni nazionali e comitati locali impegnati a fermare il consumo di suolo agricolo in Italia.

 
La città di Alba vi aspetta per il Festival della Cucina! Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 27 Giugno 2013 09:56

Cresce l’attesa per le due esclusive serate del Festival della Cucina di Langhe e Roero, evento ideato e promosso dall’associazione Go Wine, in collaborazione con il Comune di Alba e l’Ente Turismo Alba, Bra, Langhe, Roero e in programma ad Alba domenica 30 giugno e lunedì 1° luglio.

Si rinnova la formula per questo esclusivo appuntamento: il team degli chef (7 stellati con Luca Montersino in pasticceria nelle vesti di special guest) formerà due squadre realizzando ciascuna un grande menu d’autore (4 portate per sera, ogni chef un piatto) e creando un esclusivo momento di festa e convivialità. Rispetto all’anno scorso le cene saranno caratterizzate da un comodo ed elegante servizio al tavolo, a cura di personale specializzato e di fiducia degli chef, proprio come in un ristorante, ma col piacere di stare sotto le stelle nel centro della città e con la suggestiva facciata del Duomo davanti agli occhi.

Grande cucina, ma anche grandi vini, come è giusto in un evento così speciale: una selezione di grandi firme del territorio sarà allestita da Go Wine con in degustazione le principali denominazioni.

Allegati:
Scarica questo file (Coupon_prenotazione.doc)Festival Cucina[Coupon di prenotazione]35 Kb
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL