Home rubriche
Rubriche


LEONE DE CASTRIS Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 30 Dicembre 2011 08:16

Leone De Castris
Via Senatore De Castris 26 - 73015 Salice Salentino (LE)
tel +39 0832 731112 - fax +39 0832 731114
www.leonedecastris.com - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ettari vitati complessivi: 250
Numero bottiglie prodotte all’anno: 2.500.000

Come arrivare: Autostrada A14 Adriatica, uscita Massafra, S.S. 7 TER Taranto-Lecce, uscita Salice Salentino.
Persona da contattare: Alessandro Lodico
Orario visite: Dal lunedì al venerdì: 8.30-12 e 14.30-17. Sabato e domenica su appuntamento.

Vino e storia a braccetto. Siamo a nord-ovest della penisola salentina. Qui nel 1665 il Duca Oronzo Arcangelo Maria Francesco, Conte di Lemos, vi fece nascere la cantina. All’inizio del 1800 l’azienda inizia a esportare vino greggio all’estero. È del 1925 il primo imbottigliamento di Piero e Lisetta Leone De Castris. Nel 1943 nasce il Five Roses, primo rosato italiano. L’azienda è quindi passata a Salvatore Leone De Castris e, in seguito, al figlio Piernicola, che oggi la dirige. L’intero complesso sorge a ridosso di una torre di avvistamento del XVII secolo e conserva intatta l’aura signorile e spagnoleggiante di quei tempi. Come quella che si respira sotto le volte a stella della grande bottaia o nelle stanze del palazzo patronale. Qui si è fatta la storia del vino: lo si capisce oggi ancora di più nel museo del vino intitolato a Piero e Salvatore Leone de Castris. E dopo l’inevitabile sosta nell’attrezzatissima saletta degustazione, sarà difficile non fare un salto nell’enoteca della casa, dove un torchio in legno di fine Settecento ricorda una tradizione che continua a rinnovarsi. Riaperto, dopo la ristrutturazione, l’hotel-ristorante Villa Donna Lisa, per una sosta di charme. (FF)

 
MAGNO MEGONIO 2009 - Librandi Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 27 Dicembre 2011 13:44

IGT Val di Neto Rosso Magno Megonio 2009
LIBRANDI

È da sempre l’azienda portabandiera della viticoltura calabrese, nota in Italia così come all’estero. A lei si deve uno dei progetti di valorizzazione dei vitigni autoctoni calabresi tra i più affascinanti presenti in Italia, coordinati dal Professor Mario Fregoni della Facoltà di Agraria dell’Università Cattolica di Piacenza. Il magliocco è un’uva che si trova praticamente ovunque in Calabria: in questa versione dell’azienda di Cirò Marina, unisce a note di piccoli frutti rossi, di more in particolare, un timbro mediterraneo di bella originalità. Bocca snella, viva, con un tannino dalla tessitura di ottima grana e un allungo finale che richiama la delicata dolcezza dei piccoli frutti rossi.

Vitigno: magliocco. Prezzo medio in enoteca: 20 euro

 
FERGHETTINA Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 23 Dicembre 2011 08:16

Ferghettina
Via Saline 11 - 25030 Adro (BS)
tel +39 030 7451212 - fax +39 030 7453528
www.ferghettina.it - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Ettari vitati complessivi: 100
Numero bottiglie prodotte all’anno: 300.000

Come arrivare: Autostrada A4 Milano-Venezia, uscita Rovato, al casello svoltare a sinistra direzione Erbusco, superare il paese e dopo circa 2 Km svoltare a destra dopo il Negozio Gruppo Elle, seguendo la segnaletica aziendale.
Persona da contattare: Laura Gatti
Orario visite: Dal lunedì al venerdì: 8-12 e 14-18.30 (sabato fino alle 18), su appuntamento. Domenica: 9-12.

L’azienda è stata fondata nel 1991 da Roberto Gatti, attuale proprietario, che dopo vent’anni di esperienza nel settore decise d’iniziare a produrre vino in proprio. La prima sede era ad Erbusco. Con l’esigenza di ampliare gli spazi produttivi, nel 2004 l’azienda si è trasferita ad Adro in una nuova sede costruita su un terreno di proprietà. Nella gestione dell’azienda collabora tutta la famiglia Gatti: la figlia Laura, laureata in enologia, la moglie Andreina e il figlio Matteo, studente al terzo anno di enologia. Qualora non fosse sufficiente a conquistarvi (ed è probabilità assolutamente remota) l’entusiasmo e la competenza della giovane Laura, o la nuova, imponente, labirintica cantina con gradoni e colonne in pietra di Sarnico, tra nicchie, aule e stanze (tra cui quella “basilicale” con pupitres e barrique); allora potete farvi tranquillamente folgorare dal terrazzo panoramico prospiciente il corpo aziendale: una visione grandangolare da brivido che dal Santuario della Madonna della Neve arriva fino alla catena prealpina, con il Monte Guglielmo e il lago d’Iseo in bella vista, per un consistente scorcio prospettico sul territorio vitato della Franciacorta. (MZ)

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Newsletter Go Wine


Vuoi essere informato sui numerosi
eventi enoturistici Go Wine?
Allora iscriviti alla newsletter