Home rubriche
Rubriche


Tenute Lunelli: un unico marchio per i vini della famiglia Lunelli in Trentino, Toscana e Umbria Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 19 Settembre 2014 13:36

Il nuovo progetto delle Tenute Lunelli è stato presentato ufficialmente a Roma il 3 settembre nel corso di una serata al Circolo Canottieri Aniene. Lunelli da sempre collegato solo al Ferrari Trentodoc è da oggi stato unito ad altri due territori dalla forte vocazione enologica: si tratta, oltre al Trentino, della Toscana e dell’Umbria, ora resi riconoscibili da un unico marchio, Tenute Lunelli. Le Tenute in questione sono: Margon, Podernovo e Castelbuono che, dopo un lungo percorso di cura e sperimentazione, avviato negli anni Ottanta in Trentino e nei primi anni Duemila rispettivamente in Toscana e Umbria, sono unite dal marchio che la famiglia Lunelli ha deciso di porre sulle etichette delle tre Tenute: il proprio. La nuova identità dei nove vini da esse prodotti sono stati idealmente uniti ricorrendo alla simbologia delle fasi lunari che ora rappresenteranno il marchio Lunelli.

 
La Fattoria “Palazzo Vecchio” apre a Montepulciano “La Dogana Winery” Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 16 Settembre 2014 17:09

L’ azienda  senese, produttrice di Vino Nobile di Montepulciano ha dato il via in estate al nuovo progetto de “La Dogana winery”. Si tratta di un locale che si propone come punto vendita di Palazzo Vecchio ma anche come luogo dove poter degustare con taglieri di salumi, assaggi di prodotti tipici e anche cenare convivialmente in un ambiente fresco e suggestivo. Si presenta come punto focale che unisce le attività enoturistiche del territorio a quelle della dimensione legata al benessere. E’ infatti attrezzato con bike point, hors point e run point con una proposta di percorso adatto ad ogni tipo di sportivo e amante dell’aria aperta.

 

Per info Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o tel. 0578 724170

 
TERRE BIANCHE Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 16 Settembre 2014 00:00

Terre Bianche

Località Arcagna – 18035 Dolceacqua (Im)

tel +39 0184 31426 - fax +39 018431230

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Ettari vitati complessivi: 8,5
Numero bottiglie prodotte all’anno: 65.000

 

Come arrivare: Autostrada dei Fiori A7, uscita Bordighera, direzione Dolceacqua, dopo la quale, superati due bivi, s’incrocia la segnaletica aziendale.

Persona da contattare: Filippo Rondelli
Orario visite: Dal lunedì al venerdì: 8-12.30 e 14.30-17. Sabato e Domenica 9 – 12. Chiuso novembre e febbraio.

 

L’azienda nacque nel 1870 quando Tommaso Rondelli decise di impiantare i primi vigneti di rossese, vitigno autoctono a bacca rossa della zona della Val Nervia. Ai vigneti si aggiunsero gli uliveti di varietà taggiasca. Da qualche anno Filippo ha sostituito nella conduzione aziendale il padre Claudio, responsabile con Franco Laconi dell’ampliamento aziendale negli anni 1985 – 1998. Luogo di sogno e di luce sull’antica strada del sale, nella zona del Parco Naturale delle Alpi Liguri, la tenuta della famiglia Rondelli abbraccia il visitatore con visioni d’incanto: il panorama sul borgo e il Castello di Dolceacqua, incrociando sullo sfondo il mare; la zona delle Terre Bianche, dove i vigneti di rossese, pigato e vermentino guardano i meravigliosi e profondi calanchi in argilla, coronati sulla cima da pini secolari. Dopo una visita alla cantina, un tempo caserma, concedetevi un soggiorno nei casolari persi nella macchia mediterranea dell’agriturismo aziendale, tra vini e oli, dehor e maneggio, escursioni a piedi o in mountain bike. La squisita accoglienza è arricchita anche da un ristorante interno, aperto solo alla sera, in cui assaggiare il meglio delle specialità locali. La produzione vinicola è frutto di una costante sperimentazione e valorizza le uve autoctone del territorio, privilegiando i monovitigni. L’ultima novità è legata al Pigato Arcana Bianco, pensato per esprimere un Pigato in grado di reggere il tempo che, proprio per questo, l’azienda presenta in distribuzione a tre anni dalla vendemmia, lanciando un chiaro messaggio al consumatore.

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Newsletter Go Wine


Vuoi essere informato sui numerosi
eventi enoturistici Go Wine?
Allora iscriviti alla newsletter

Cerca nel sito

Questo sito utilizza cookie per offrire agli utenti servizi e funzionalità avanzate. Per maggiori informazioni leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.